News

Al via l’edizione 2024 di “+ Api. Oasi fiorite per la biodiversità” con il nuovo contest Giovani Wannabee!

21 Marzo 2024
6' di lettura

Per il secondo anno Filiera Futura promuove l’iniziativa a livello nazionale

Promuovere il valore della biodiversità in tutta Italia attraverso un’azione molto precisa e concreta: la creazione di oasi fiorite, spazi verdi ricchi di essenze mellifere, habitat ideali per le api e per gli altri insetti impollinatori, con il coinvolgimento attivo delle comunità. Questo è l’obiettivo di “+ Api. Oasi fiorite per la biodiversità”.

Il progetto si inserisce nell’ambito delle iniziative promosse a livello nazionale da Filiera Futura, associazione nata nel 2020 che lavora in tutta Italia per innovare il settore agroalimentare promuovendo progetti condivisi.

“+ Api” intende portare l’attenzione su un tema attuale e urgente: le api domestiche e selvatiche infatti sono responsabili di circa il 70% dell’impollinazione di tutte le specie vegetali viventi sul pianeta e garantiscono circa il 35% della produzione globale di cibo, ricoprendo quindi un ruolo fondamentale per l’ambiente e per l’ecosistema. Le attività dell’uomo e il cambiamento climatico stanno mettendo sempre più a rischio la riproduzione di questi insetti: più del 40% delle specie di invertebrati rischiano infatti di scomparire, in particolare api e farfalle.

È necessaria un’azione risoluta per contrastare la perdita di impollinatori e anche Filiera Futura – insieme ai suoi associati – vuole fare la sua parte con “+ Api. Oasi fiorite per la biodiversità”.

Con + Api si intende infatti:

  • promuovere la biodiversità e lo sviluppo green coinvolgendo attivamente amministrazioni locali, il tessuto sociale e produttivo nella realizzazione di oasi fiorite;
  • sensibilizzare l’opinione pubblica a una maggiore attenzione all’ambiente e all’impatto che generano le nostre azioni;
  • valorizzare e creare consapevolezza sulla rilevanza del ruolo di apicoltori e agricoltori nella gestione dei servizi ecosistemici per le comunità.

L’iniziativa coinvolge Comuni, associazioni, scuole ed enti del terzo settore ritenuti ammissibili, appartenenti ai territori di tradizionale operatività delle fondazioni di origine bancaria associate a Filiera Futura aderenti a “+ Api”.

I soggetti selezionati ricevono dalla fondazione di riferimento un contributo economico per la creazione delle Oasi per la Biodiversità, in particolare per la copertura delle spese annuali di preparazione del terreno, semina, manutenzione, animazione delle oasi e iniziative locali di sensibilizzazione correlate, anche con il coinvolgimento di apicoltori e agricoltori.

A tutti i beneficiari viene data la possibilità di seguire un ciclo di webinar formativi organizzati a livello nazionale da Filiera Futura, con il fine di fornire le istruzioni operative per la creazione dell’oasi fiorita e approfondire il ruolo degli insetti impollinatori, ma anche degli apicoltori e degli agricoltori nell’ecosistema.

Inoltre, tutte le realtà facenti parte di partenariati beneficiari di contributo, e in generale coinvolte nel progetto “+ Api. Oasi fiorite per la Biodiversità”, possono partecipare al contest nazionale “Giovani Wannabee!”, dove ogni gruppo partecipante potrà consegnare entro il 28 giugno 2024 un elaborato originale che avrà come oggetto l’importanza del ruolo delle api sul nostro pianeta e delle azioni che l’essere umano può mettere in campo per aiutarle e preservare la biodiversità. Particolare attenzione sarà data alle scuole, alle associazioni giovanili e in generale alle realtà che si dimostreranno capaci di coinvolgere le giovani generazioni.

Per Francesco Cappello, Presidente di Filiera Futura: “Per il secondo anno Filiera Futura ha costruito una cordata nazionale di fondazioni di origine bancaria per “+ Api. Oasi fiorite per la biodiversità”. La sfida è quella di attivare processi partecipativi sui territori, con il coinvolgimento di amministrazioni comunali, scuole, università, associazioni, agricoltori e apicoltori nella creazione delle oasi. Ognuno con il proprio ruolo e le proprie competenze ma in squadra, proprio come ci insegnano le api.”

“+ Api. Oasi fiorite per la Biodiversità” è un’iniziativa promossa a livello nazionale da Filiera Futura, con la partnership istituzionale di Fondazione Agrion e dell’Associazione Apicoltori Coldiretti e in collaborazione con la nature tech 3Bee.

All’edizione 2024 aderiscono Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Cassa di Risparmio di Macerata, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana, Stiftung Südtiroler Sparkasse – Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano e l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Su ciascun territorio il progetto è declinato con caratteristiche proprie.

Per ulteriori informazioni: www.filierafutura.it/progetto/api-oasi-fiorite-per-la-biodiversita-2024/

Altre notizie dal mondo filiera futura

News

Filiera Futura rinnova gli organi direttivi

Francesco Cappello riconfermato Presidente dell’associazione nazionale per l’innovazione agroalimentare Comunicato Stampa Nella mattinata di venerdì 12 aprile, presso l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, sono stati rinnovati gli organi di Filiera Futura, associazione che lavora a livello nazionale per innovare il settore agroalimentare. Francesco Cappello (attuale Presidente facente funzioni di Fondazione CRC e Presidente uscente […]

Evento
11 Aprile 2024

Terra&Tech. Giovedì 11 aprile il primo tavolo di confronto con le aziende vitivinicole del cuneese a Pollenzo

Filiera Futura e Fondazione CRC hanno organizzato, in collaborazione con l’Incubatore del Politecnico di Torino (I3P), un incontro gratuito per coinvolgere i viticoltori e le viticoltrici della provincia di Cuneo e ascoltare dal vivo le esigenze di un settore che sta affrontando sfide di cambiamento importante. L’evento si svolgerà giovedì 11 aprile 2024, dalle ore 17:00, in presenza presso l’Università di Scienze […]

Evento

Innovazione nel settore caseario a Dossena: parte il progetto SMAQ Minadùr

CNR Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenso, Università IULM e Università di Milano insieme per presentare l’iniziativa alla comunità locale SMAQ Minadùr, percorso partecipato per lo sviluppo e la valorizzazione della filiera del formaggio a Dossena: questo il nome di un nuovo progetto che è stato presentato ufficialmente nella […]